Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2021

Intorno al lago di Barcis (PN): in cammino lento per scoprire antiche borgate, Barcis (PN), Friuli Venezia Giulia, ARCHITETTURE-CAMMINO IN VALCELLINA NELLE BORGATE DI BARCIS

Immagine
  Friuli Venezia Giulia, Prealpi Carniche, Valcellina, lago di Barcis (PN). La valle di Barcis e le valli laterali segnate dai torrenti che confluiscono nel lago artificiale (realizzato nel 1954) costituiscono nel loro insieme luoghi ideali per camminare a contatto con la natura su percorsi agevoli ed adatti anche alle famiglie, con l'immersione in paesaggi spettacolari per spazi, colori, luci, vegetazioni, alternanze di strapiombi rocciosi e terrazze panoramiche, ed anche per scoprire piccole antiche borgate scarsamente o non stabilmente abitate, poco note e poco frequentate, spesso sottovalutate anche dagli escursionisti che le attraversano con scarsa attenzione dopo aver parcheggiato le auto per intraprendere trekking e scalate sulle cime delle Dolomiti Friulane circostanti. Le borgate di Barcis sono piccoli mondi da scoprire, ciascuno con le proprie peculiari caratteristiche, conservano un tessuto insediativo semplice, architetture abitative spontanee, piccoli oratori, capitell

Intorno al lago di Barcis (PN): Chiesetta della Madonna delle Grazie a Roppe, Friuli Venezia Giulia, ARCHITETTURE-CAMMINO IN VALCELLINA NELLE BORGATE DI BARCIS (PN): ROPPE

Immagine
  Friuli Venezia Giulia, Prealpi Carniche, Valcellina, Barcis (PN), località Roppe. La Chiesetta della Madonna delle Grazie affacciata sulla valle di Barcis, luogo di aggregazione dell'antica borgata di Roppe. Immagini di una visita tra realtà presente e memorie del passato. Molti visitatori scelgono  Barcis   come luogo in cui soggiornare in primavera ed in estate, o come punto di partenza per le escursioni sui sentieri tra i monti delle Dolomiti Friulane in ogni stagione. Pochi giungono alla sommità della silenziosa e riservata borgata di Roppe detta "Le Roppe", sulla sponda nord del lago a monte del centro di Barcis, innanzi alla Chiesetta della Madonna delle Grazie. Questa piccola architettura domina la valle di Barcis, equilibratamente immersa in un paesaggio che oggi appare dolce, accogliente, ridente e soleggiato, ma che sotto i prati nasconde resti e memorie di una storica catastrofe, in cui la violenza della natura si è imposta prepotentemente  sull'opera  de